10 ottobre 2019

Bernal, la prima italiana è nel suo Piemonte

Il vincitore del Tour de France Egan Bernal (Team INEOS) ha colto il primo successo da pro in Italia giungendo solo al traguardo posto davanti al Santuario di Oropa, dove campioni come Marco Pantani e Tom Dumoulin hanno fatto la storia del Giro d’Italia. Doppietta per i colombiani del Team INEOS, con Ivan Sosa al secondo posto mentre il vincitore della 17esima tappa del Giro d’Italia 2019 Nans Peters (AG2R La Mondiale) ha completato il podio.

 

RISULTATO FINALE

1 – Egan Bernal (Team INEOS) – 183 km in 4h24’16” media 41,548 km/h

2 – Ivan Ramiro Sosa (Team INEOS) a 6″

3 – Nans Peters (AG2R La Mondiale) a 8″

 

Classifica Finale

 

Il vincitore Egan Bernal ha dichiarato: “Questo successo è veramente emozionante. È speciale vincere qui, a pochi chilometri di distanza da dove vivevo. Con tutti gli amici che ho in Piemonte mi sento a casa. Questa è la mia prima vittoria in Italia ed arriva proprio in un luogo simbolo della carriera di Marco Pantani, ci pensavo mentre salivo verso Oropa. Sono contento della mia condizione in vista de Il Lombardia, cercherò di ottener il miglior risultato possibile. Con questo successo posso finire la stagione con serenità, è importante onorare tutte le corse. Voglio correre il Giro d’Italia, magari l’anno prossimo ma dobbiamo vedere prima il percorso e discutere con il team.”

 

 

Il secondo classificato, Ivan Sosa, ha detto: “Questo è un ottimo modo per terminare la stagione. È stato bello poter salire verso Oropa insieme con Egan [Bernal]. La mia testa mi ha aiutato a dare più di quanto avessi nelle gambe. Eravamo entrambi molto motivati, credo che si sia visto. Oropa è una salita speciale per noi. Egan e io abbiamo vissuto qui vicino e conoscevamo bene le strade. Come squadra abbiamo controllato la corsa, poi Egan è partito al momento giusto. Una grande giornata per noi”.

 

Il terzo classificato, Nans Peters, ha detto: “Il podio di oggi e la vittoria di tappa al Giro d’Italia dimostrano che quest’anno ho fatto un salto di qualità. Sulla salita di Oropa sapevo di dover rimanere paziente e stare a ruota il più a lungo possibile. Ho cercato di tenere duro quando Ivan Sosa ha aperto il gas, poi Egan Bernal ha attaccato nella parte più ripida e ha fatto esplodere il gruppo dei primi. Sono salito con il mio passo, il terzo posto è il risultato migliore che potessi sperare”.

 

 

CICLISMO CUP

Premiata sul podio la Androni Giocattoli – Sidermec che ha vinto la classifica a squadre della Ciclismo Cup, con Giovanni Visconti premiato per la classifica individuale.

 

 

#GranPiemonte